Il numero attualmente in distribuzione di Voce (23 febbraio 2017), il settimanale della nostra Diocesi, ha pubblicato un’intervista “a tutto campo” sul nostro Blog. Volentieri la riportiamo qui di seguito, perché ogni tanto è utile ricordare il motivo per il quale questa esperienza è nata.

Buona lettura!

whatsapp-image-2017-02-19-at-15-04-17

whatsapp-image-2017-02-24-at-15-36-50

Qui il testo dell’articolo:

Duomo e Sacro Cuore insieme nella rete di Pietro – il blog delle due parrocchie con più di 12.000 accessi

Da poco più di un anno, anche grazie all’avvento di un unico parroco, le comunità di Duomo e Sacro Cuore non solo fanno rete, ma sono anche in rete con il blog che, non a caso, si chiama Chiese in Rete e racconta le attività delle due parrocchie.

Chiese In Rete comprende una mailing list che fa capo ad un indirizzo mail (chieseinretevalenza@gmail.com), un sistema di Sms, un blog (https://chieseinretevalenza.blog) in cui vengono pubblicati diversi articoli (sorta di “memoria storica” degli avvenimenti), un profilo Facebook a cui sono collegati un gruppo e una pagina, un account Instagram; a breve una lista broadcast di WhatsApp e alcuni gruppi per interessi.

Abbiamo chiesto a Leonardo Macrobio, parrocchiano del Sacro Cuore, che gestisce il blog, di raccontarcene  la genesi e gli intenti.

-Da quale esigenza nasce l’idea del blog?

“Quando le due Comunità si sono “unite”, è emersa una realtà bellissima fatta di attività e amicizie. Chiacchierando con don Massimo ci è sembrato doveroso condividere questa ricchezza sia tra le due parrocchie sia “all’esterno”. Da qui l’idea di usare la rete: più agile della carta, più fruibile e integrata”.

-Chi lo gestisce?

“La gestione è mia, ma il mio contributo è puramente tecnico. Si fa sempre più viva la collaborazione dei parrocchiani, che segnalano eventi, mandano foto (scherzando è nata la rubrica Le Esclusive dell’Insider: foto rubate dalle cucine o dietro le quinte degli eventi), scrivono impressioni, commentano.

-Ci dici qualche numero?

“Da ottobre il blog ha collezionato oltre 12.000 visite da più di 1300 visitatori diversi. Gli articoli più visti sono quelli che raccontano una vacanza, un incontro con i genitori, una festa particolare”.

– Eventuali sinergie future “oltre colla” e con i mezzi di comunicazione diocesani?

“Voce è il prototipo della necessità di rendere visibile la Chiesa viva nella nostra Diocesi, che testimonia l’incontro con Cristo. Da questo punto di vista la sinergia c’è già: Chiese In Rete è un’esperienza acerba ma sta incontrando l’affetto di coloro i quali comprendono che il bello va condiviso, la gioia dell’essere Chiesa va comunicata”.

Don Massimo considera il blog un’azione missionaria della comunità parrocchiale: «il click permette a tante persone di essere informate ma anche di “abitare” situazioni e stati d’animo che si vivono nelle comunità. È un’iniezione di ottimismo e testimonia il rinnovamento in atto».

Come ci ricorda Macrobio, Chiese in Rete si traduce nella risposta affermativa alla domanda: vale la pena seguire Cristo nella Chiesa di Valenza? Infatti, «la rete non è soltanto una questione sociologica o di comunicazione, ma richiama la Rete di Pietro, nella quale anche noi siamo. C’è bisogno di bellezza: di sapere che c’è una comunità viva alla quale potersi affidare ed affidare i propri figli!».